Special Partner
Sponsors

LUZ

21:00

LUZ_trio3

Giacomo Ancillotto: chitarra
Igor Legari: contrabbasso
Federico Leo: batteria

LUZ nasce a Roma nel 2011 dalla collaborazione fra Giacomo Ancillotto, Igor Legari e Federico Leo, e trae il suo nome da un passo del romanzo “Che tu sia per me il coltello” di David Grossman, a sua volta ispirato da un termine di origine ebraica:

“…ho letto una volta che gli antichi saggi credevano che nel corpo ci fosse un ossicino minuscolo, indistruttibile, posto all’estremità della spina dorsale. Si chiama LUZ in ebraico, e non si decompone dopo la morte né brucia nel fuoco».

Il primo disco dei LUZ, Polemonta (Auand), registrato in quartetto con Tomeka Reid al violoncello, esce a marzo 2014 e va in ristampa dopo appena un mese.

Polemonta è un termine di origine grika che può avere la doppia traduzione di “lavorando” e “combattendo” e che fu usato dal regista greco Dimitris Mavrikios come titolo per un suo documentario del 1975 sulla cultura grika nel Sud Italia. Il disco riceve ottime recensioni dalla critica specializzata (viene inserito nella ristretta selezione di “Musica Jazz Consiglia”) e va in ristampa ad appena un mese dalla pubblicazione.

Polemonta si è classificato al nono posto e i Luz al quinto posto nelle categorie “disco dell’anno” e “formazione dell’anno” del referendum Top Jazz 2014. Dal 2012 ad oggi i LUZ hanno collezionato più di 130 concerti in altrettanti festival e club in Italia, Svizzera, Austria, Slovenia, Repubblica Ceca, Germania, Olanda e Ungheria. I LUZ sono stati ospiti di numerose trasmissioni in radio (RADIO 3 Suite ha trasmesso per intero la registrazione del concerto tenutosi al JazzFlirt Festival 2013). La musica dei LUZ è stata utilizzata per vari corti e documentari, ora presentati in festival in giro per il mondo.